Pensare di non avere problemi di liquidità oggi, non ti mette al sicuro domani.

Come tenere l’azienda lontana dalla crisi di liquidità e smetterla di pensare che per dormire sonni tranquilli basti controllare il saldo dei conti bancari.

Quali errori commette l’imprenditore che pensa di essere al sicuro dalla crisi di liquidità solo perché oggi non ha problemi?

“La vita è un processo in cui si deve costantemente scegliere tra la sicurezza (per paura e per il bisogno di difendersi) e il rischio (per progredire e crescere). Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno”

Abraham Maslow

Partiamo con una domanda: qual è l’elemento indispensabile per tenere in vita gli esseri umani?
L’ossigeno – certo!


E se un giorno dovesse mancare l’ossigeno?
Impossibile! – starai pensando – perché l’ossigeno è una risorsa illimitata e compone l’aria che respiriamo.

Bene. Provo ad alzare il tiro e a cambiare la domanda di partenza, che diventa: se un giorno ti trovassi sott’acqua come faresti per sopravvivere e cosa faresti per respirare?

Qui le cose si complicano.
Questo è quello che accade agli imprenditori che con le loro aziende galleggiano, navigano a vista e sono costantemente a rischio di cadere in acqua e quando si cade in acqua il rischio di affogare e morire per carenza di ossigeno è altissimo.

Il mio obiettivo è spiegarti come una corretta gestione della liquidità ti permette di metterti al timone della tua azienda e navigare dritto verso la meta, senza più galleggiare e senza più correre il rischio di cadere in acqua e rimanere senza ossigeno.

“Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”

Seneca

La liquidità è l’ossigeno della tua azienda pertanto va preservata, gestita, controllata e pianificata.
E ce ne sono troppi di imprenditori che pensano di avere la liquidità della loro azienda sotto controllo, perché sono convinti che basti monitorare saldi bancari e scadenze.

Oggi il puzzle del mondo della finanza ha subìto un drastico cambiamento e si è completamente ristrutturato: ce la fa solo chi riesce ad adattarsi alla velocità delle sue evoluzioni.

La cassa oggi è più importante di fatturato e utile, ma il problema principale risiede nella programmazione dei suoi flussi, senza la quale si rischia di navigare senza conoscere il percorso.

Condurre un’azienda senza conoscere la rotta e le sue insidie è impensabile

Dove sbagliano gli imprenditori nella gestione della liquidità?

L’errore più comune agli imprenditori di Piccole e Medie Imprese è pensare che la gestione della liquidità e l’analisi dei flussi di cassa (cash liquidity) siano strumenti necessari solo a grandi realtà aziendali e che la loro attività non necessiti di un approccio di questo tipo.

Mai pensiero fu più pericoloso: il sistema di programmazione e controllo, prescinde dalle dimensioni aziendali e, quindi, anche le PMI devono utilizzare strumenti dinamici per il controllo della liquidità, elaborare previsioni, valutare strategie mirate e soprattutto averne il controllo.

Se in passato la visione imprenditoriale era incentrata sul fatturato e sui profitti, permettendo la crescita di tante imprese, oggi questo non è più sufficiente, o per lo meno non rappresenta più garanzia di stabilità e solidità.

Valutare i numeri solo considerando il passato, oltre a essere insufficiente, è altamente rischioso.

Infatti, anche un’azienda che ha ottenuto buoni riscontri numerici in passato può trovarsi esposta a novità di mercato di cui non ha tenuto conto, e non essere più in grado di gestire le sue finanze con la serenità e facilità di un tempo, quando i mercati si alimentavano solo attraverso le vendite.

Per gestire le finanze e stare lontani dalla crisi di liquidità è assolutamente necessario familiarizzare con strumenti utili a elaborare una previsione finanziaria di breve termine.

Solo cosi l’impresa potrà avere ritorni immediati in termini di miglioramento e intercettare eventuali segnali di pericolo. Utilizzando strumenti che monitorano costantemente lo stato e la disponibilità della liquidità, l’azienda può migliorare la gestione dei rapporti bancari e cogliere in anticipo le opportunità presenti sul mercato.

Come risolvere problemi di liquidità e assicurarsi una corretta gestione dell’azienda.

Solo grazie a un’accurata pianificazione e a una corretta gestione dei flussi di cassa puoi prevedere, non solo quanto denaro entrerà e quanto ne uscirà dall’azienda, ma anche quando dovrà entrare e quando dovrà uscire.

L’obiettivo della gestione continua della liquidità consiste nel conoscere le entrate e le uscite ricorrenti (uscite fisse) e le entrate e le uscite inerenti l’attività e previste nel tempo (clienti e fornitori).

Per tutte queste ragioni e per monitorare TUTTI I NUMERI necessari al benessere della tua azienda sei tenuto a gestire finanze e liquidità internamente, senza affidarle all’esterno.
È un compito che ti spetta ogni giorno e non puoi permetterti di controllare queste informazioni solo in prossimità delle scadenze o alla fine del mese.

Solo la gestione interna dispone di tutte le informazioni necessarie per la corretta determinazione dei flussi di cassa e può dar vita ad una puntuale programmazione e pianificazione senza dover effettuare delle ipotesi soggettive valutate sommariamente.

La situazione ideale per la tua impresa la raggiungerai quando saprai gestire i pagamenti preservando l’equilibrio monetario.
È un obiettivo che si raggiunge quando l’impresa riesce “a far fronte ai pagamenti cui è tenuta con i mezzi finanziari di cui dispone”, senza l’utilizzo di fidi bancari.
Questo, però, va monitorato e controllato COSTANTEMENTE nel tempo.


Un business ideale ed una crescita solida si realizzano attraverso un insieme di decisioni strategiche in linea con le risorse disponibili.
Solo un piano di governo di liquidità ti consente una verifica costante delle disponibilità attuali e di quelle in previsione, permettendoti di gestire qualsiasi situazione (sia di difficoltà che di opportunità), conoscerne l’entità, intercettare eventuali minacce, valutare le strategie possibili e superare ogni difficoltà.

E come funziona un piano di governo della liquidità?

Ne ho parlato in un Report GRATUITO

Sì, il Report è IN REGALO e per riceverlo ti basta cliccare sul pulsante